Garantire lo studio è difendere la libertà

Le iniziative messe in campo dall'Azione cattolica diocesana per sostenere il diritto allo studio di ragazzi e giovani, messo a rischio dalla pandemia

a cura di Sara Gallo

consigliera diocesana di Azione Cattolica

L'emergenza Covid, come si sa, si è presto trasformata da problema solo sanitario a questione anche economica. Su un tessuto già molto fragile, infatti, fatto di precarietà e disoccupazione, il lockdown è calato come una mannaia. Chi aveva poco, in molti casi, non ha più neanche quello. Le realtà ecclesiali sono state in prima linea per arginare gli effetti della povertà attraverso aiuti economici di ogni tipo.

A settembre, però, la situazione sarà ancora complessa, e uno dei diritti a rischio e quello allo studio. Sulle famiglie, infatti, la voce "istruzione" pesa e non poco. Per tale motivo, l'Azione cattolica di Nola insieme al Movimento studenti (Masac), al Movimento per l'impegno educativo (Mieac) e al Movimento ecclesiale di impegno culturale (Meic) diocesani ha deciso di reindirizzare i fondi monetari che erano stati stanziati per le attività dell'associazione che si sarebbero dovute tenere nell'anno corrente: sono state messe al bando dieci borse di studio dal valore di 250€ per gli studenti degli istituti superiori e cinque borse di studio dal valore di 500€ per gli studenti universitari.

È così che l'Azione Cattolica di Nola ha scelto di sorridere agli studenti che scoraggiati dall'esperienza della Didattica a distanza, tra qualche mese riprenderanno gli studi. È un'iniziativa che nasce dal desiderio di dare un segno forte di fiducia nei confronti di questi giovani studenti, perché queste esperienze non intacchino la loro sete di sapere.

La scadenza del bando è fissata alle ore 23.00 del 5 settembre 2020 ed entro lo stesso mese saranno erogate le borse di studio per gli studenti degli istituti superiori; per quanto riguarda l'erogazione dell'importo per gli studenti universitari sarà necessario attendere la pubblicazione della graduatoria per le borse di studio Adisurc 2020/2021. All'interno del bando è posta particolare attenzione alle famiglie in cui si sono verificati casi di perdita di lavoro nei mesi del lockdown o di cassa integrazione; una carezza necessaria per coloro che non percepiscono altri aiuti economici per l'istruzione dei figli.

In maniera del tutto coerente nasce il progetto Caro Diario di sostegno per l’acquisto del corredo scolastico che vede uniti l’Ac, il Msac e l’Ufficio comunicazioni sociali diocesano. Da settembre, tutte le quarte domeniche del mese le copie del giornale diocesano che arriveranno nelle parrocchie potranno essere vendute destinando raccolto per l'acquisto di materiale scolastico per i bambini poveri.

L’Azione Cattolica ha nel suo Dna l’impegno educativo: sostenere l'istruzione e motivare nella lettura della stampa cattolica sono scelte che indicano la perseveranza dell’associazione nella formazione delle coscienze perché con libertà e responsabilità, nella fede, operino per un mondo vivo.

Come ha detto il Presidente Mattarella in occasione del suo insediamento: «Garantire la Costituzione significa garantire il diritto allo studio dei nostri ragazzi in una scuola moderna in ambienti sicuri, garantire il loro diritto al futuro.  [...] Significa promuovere la cultura diffusa e la ricerca di eccellenza, anche utilizzando le nuove tecnologie e superando il divario digitale.   [...] Significa sostenere la famiglia, risorsa della società. [...] Significa libertà. Libertà come pieno sviluppo dei diritti civili, nella sfera sociale come in quella economica, nella sfera personale e affettiva».




Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
design komunica.it | cms korallo.it