Azione Cattolica

L’Azione Cattolica è un’associazione di laici impegnati a  vivere, ciascuno “a propria misura” ed in forma comunitaria, l’esperienza di fede, l’annuncio del Vangelo e la chiamata alla santità. I suoi soci  credono che sia doveroso e possibile educarsi reciprocamente alla responsabilità, in un cammino personale e comunitario di formazione umana e cristiana. Vogliono essere attenti, come singoli e come comunità, alla crescita delle persone che incontrano e che gli sono state affidate, vivendo la loro vocazione laicale lavorando e collaborando con i Pastori.

Fin da principio l’associazione ha scelto di rispondere alla vocazione missionaria, mettendosi a servizio della vigna del Signore nelle singole Chiese locali. Il suo servizio alla Chiesa si esprime nella scelta di stare in maniera corresponsabile nelle diocesi e nelle parrocchie per costruire percorsi di comunione con le altre aggregazioni laicali, in fedeltà a quanto il Concilio ha chiesto a tutti i laici.

La sua è una storia che inizia da lontano. Raccontarla significa raccontare anche la storia della Chiesa e dell’Italia degli ultimi centocinquanta anni. È una storia, infatti, che si intreccia con la vita di migliaia di uomini e donne, che in questo lungo periodo hanno lavorato con passione e fedeltà, servendo la Chiesa e contribuendo a costruire il Paese in cui viviamo.Le tessere dell'Azione cattolica

In particolare, quella dell’Ac di Nola è una storia affascinante, in grandissima parte ancora da conoscere e scoprire. Presente sin dai primi decenni dello scorso secolo, l’AC diocesana ha attraversato con l’intera Chiesa di Nola i tempi della grande trasformazione socio-culturale che ha caratterizzato il nostro territorio, e ancora oggi si propone come presenza radicata in tante città, nei quartieri, nelle comunità parrocchiali. È ancora viva in tanti soci la memoria di persone stoiche per il loro impegno: mons. Felice Basile, Luigi Basile, Vittoria De Cicco, Gelsomina Mattiello, Giuseppe Di Giovanni, Felice Pirozzi (poi Sacerdote e diplomatico ai servizi della S. Sede), Giovanni Leone (poi giurista e Presidente della Repubblica Italiana), Carlo Polimene (poi sacerdote, educatore, giornalista), mons. Francesco Orlando, Anna Valentino, Rachele Sibilla, Sandra D’Alessandro, Paolino Iorio…

Oggi, dunque, l’Azione Cattolica Italiana ed in particolare quella di Nola raccoglie un’eredità, un tesoro prezioso consegnatole da uomini e donne, testimoni del Vangelo, che hanno saputo fino in fondo essere interpreti dei segni dei tempi.