Servizio per la promozione al sostegno economico alla Chiesa

Incaricato diocesano

Giuliano Grilli

 

Gruppo di lavoro diocesano

Restituta De Lucia, Rosanna Rea, Dominga Mariniello, Vincenzo Salvati, Antonio Alfieri, Antonio Santorelli, don Aniello Tortora

 

Palazzo Vescovile, Via S. Felice 30 –  80035 NOLA (NA)

Telefono 3471920092

E-mail sovvenire@chiesadinola.it

Sito Web www.sovvenire.it

Orari di apertura/ricevimento: Lunedì e venerdì dalle ore 9:00 alle ore 11:30

 

 

 

 

Il Servizio diocesano per la promozione del sostegno economico alla Chiesa ha il compito di progettare, coordinare, sostenere e, per quanto di competenza, realizzare l’azione di sensibilizzazione al sovvenire alle necessità della Chiesa in collegamento con il “servizio centrale” della CEI.

I criteri di riferimento e le modalità utilizzate dal Servizio per l’azione di sensibilizzazione sono contenute nel documento dei vescovi italiani ”Sovvenire alle necessità della Chiesa. Corresponsabilità e partecipazione dei fedeli”, approvato dalla XXX Assemblea Generale Straordinaria dell’episcopato italiano nel novembre 1998. In esso vengono indicati i fondamenti teologici e le direttive pastorali dell’episcopato concernenti la corretta impostazione e l’articolazione concreta del rapporto della Chiesa con i beni temporali e le risorse finanziarie. In secondo luogo si chiamano tutti i battezzati, in particolare i fedeli laici, ad una partecipazione più diretta e corresponsabile nell’amministrazione delle risorse materiali, in vista del raggiungimento delle finalità spirituali della Chiesa.

In sintesi, i criteri e le modalità indicati per l’azione di promozione sono:

  1. presentare ai fedeli e all’opinione pubblica il problema in tutta la sua ampiezza, evidenziando, in modo particolare, le molteplici iniziative realizzate con i fondi ricevuti;

  2. informare e sensibilizzare la popolazione del Paese utilizzando i sussidi, competenze tecniche e strutture di comunicazione sociale, tenendo sempre presente lo scopo formativo dell’azione di promozione.

In particolare, il prioritario campo d’azione del Servizio è quello di promuovere la partecipazione e la trasparenza, focalizzando l’attenzione sulle tre coordinate fondamentali che ne hanno guidato l’azione dal suo nascere ad oggi: formare, informare e coinvolgere.