Fare cultura a partire dai giovani

Arriva "Campania Felix. Festival della letteratura per ragazzi e giovani"
16/05/2017

Il Comune di Nola, l'associazione Obiettivo III Millennio e la Fondazione Premio Cimitile hanno presentato ieri mattina, nella sede della Città Metropolitana di Napoli, la prima edizione di “Campania Felix. Festival della letteratura per ragazzi e giovani”, in programma dal 18 al 20 maggio prossimi a Nola. Il Festival inizierà giovedì 18 Maggio a piazza Duomo nel cuore della città d’arte bruniana, patrimonio dell’Unesco per la millenaria Festa dei Gigli, con la premiazione della borsa di studio “Lettura e scrittura creativa, la fiaba più bella, il racconto più bello”, rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado della Regione Campania con l’obiettivo di avvicinare bambini, ragazzi e giovani alla lettura e alla scrittura. 

Nell’arco dei tre giorni ci saranno incontri con importanti autori, tra i quali don Luigi Merola, Michela Marzano, Federico Moccia, Ermanno Corsi, Arnaldo Colasanti, Massimo Milone, Paolo Russo, Don Aniello Manganiello e Danilo Iervolino; il Festival e gli atelier creativi con laboratori di lettura e scrittura creativa, di fumettistica, teatrale, musicale, di archeologia classica e medievale e di carta pesta. Il Festival prevede il coinvolgimento di circa 30 scuole del territorio partners dell'evento con un coinvolgimento di circa 1200 ragazzi, che leggeranno i libri e faranno parte della giuria e nella serata conclusiva di sabato 20 maggio, nella quale si assegnerà alla migliore opera inedita di narrativa per ragazzi il Premio “Campania Felix. Letteratura Festival 2017” che prevede anche la pubblicazione dell’opera su tutto il territorio nazionale a cura della Casa Editrice Medusa.

Il Festival voluto e curato da Felice Napolitano, socio di Obiettivo Terzo Millennio e Presidente della Fondazione Premio Cimitile, Istituto di Alta Cultura della Regione Campania, che organizza la rassegna letteraria nazionale “Premio Cimitile”, si pone come obiettivo la promozione e lo sviluppo del piacere della lettura, con l’intento di riavvicinare i giovani studenti e la gente comune al libro e alla letteratura.

L'iniziativa può contare su autorevoli patrocini: Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, Curia Vescovile della Diocesi di Nola. "L'evento che vede ancora una volta al centro i più giovani - spiega l'assessore alla Cultura Cinzia Trinchese - si inserisce perfettamente nel solco dell'attività amministrativa volta a rendere Nola, che é culla di storia e di saperi, sempre più centrale rispetto a quel fermento culturale necessario soprattutto per la crescita dei nostri ragazzi e della nostra città". "Dopo il festival dei diritti e nel pieno del maggio dei monumenti, non ci fermiamo e continuiamo a riempire Nola di giovani energie che la rendono moderna ed al passo con i tempi. Nella terra di Giordano Bruno e di san Paolino - afferma il sindaco Geremia Biancardi - indichiamo la strada della libertà e della solidarietà, valori che possono affermarsi solo se la crescita culturale di una comunità non si arresta. É questa un'altra occasione per valorizzare il nostro territorio ed i cittadini del futuro".