Archivio storico diocesano

 

Direttore

Prof. Filippo Renato De Luca

Vice-Direttore:

Dott.ssa Tonia Solpietro

 

Via San Felice, 30, Nola (NA), 80035

Tel.: 0813114616  (attivo solo il venerdì)

Tel. Ufficio Beni Culturali: 0813114632/0813114636 - Fax 0813114638 

E-mail: archiviostorico@chiesadinola.it oppure antoniasolpietro@virgilio.it

Orari e giorni di apertura archivio : Venerdì dalle 9:00 alle 13:00

 

L'Archivio Storico Diocesano di Nola ha sede nel Palazzo Vescovile e costituisce, per quantità e qualità di materiale custodito, il terzo Archivio Diocesano della Campania dopo quelli di Napoli e Salerno.

Saccheggiato dalle truppe francesi nel 1799, subì una ulteriore dispersione di materiale in seguito all'incendio che distrusse la Cattedrale nella notte tra il 12 ed il 13 febbraio 1861.

L'attuale Archivio Storico Diocesano è nato dalla fusione dell'Archivio Capitolare e di quello di Curia, avvenuta dopo il 1980, per volere dell'allora vescovo Guerino Grimaldi (1971-1982).

 

I principali fondi conservati sono:

 

Fondo pergamenaceo: custodisce 597 pergamene.

 

Fondo S. Visite Pastorali: il volume più antico è quello del 1551 riguardante la visita fatta alla diocesi dal vescovo Antonio Scarampo (1549-1568)

 

Fondo bollari dei Vescovi: è una serie completa che parte dal vescovo Francesco Bruno (1505-1549) e arriva fino al vescovo Guerino Grimaldi (1971-1982, trasferito a Salerno)

 

Fondo libri parrocchiali: contiene i registri di Battesimo, Cresima, Matrimoni e Morti

 

Fondo libri dei Conventi: costituisce un fondo di notevole importanza, conservatosi eccezionalmente, all'indomani della soppressione degli ordini monastici

 

Fondo cartelle parrocchiali: riguarda le parrocchie dei diversi comuni ricadenti nella giurisdizione diocesana

 

Fondo Archivio Capitolare: conserva 64 libri e 10 faldoni relativi al Capitolo, ovvero al Senato del Vescovo

 

Fondo processetti matrimoniali: raccoglie decreti matrimoniali

 

Fondo Cardinale D'Avanzo: raccoglie tutti i documenti riguardanti Bartolomeo D'Avanzo (1811-1884), sacerdote della diocesi divenuto vescovo di Castellaneta, poi trasferito a Calvi e Teano e che prese parte al Concilio Vaticano I, con l'incarico di difendere l'infallibilità pontificia

 

Fondo Duns Scoto: contiene tutti gli atti relativi ai cinque processi di beatificazione di Giovanni Duns Scoto, nato in Scozia nel 1265 e morto a Colonia nel 1308, di cui due processi si svolsero, proprio, a Nola.